Sei in | Il Tele Lavoro, News

Seocopywriter, intervista e Benedetto Motisi

25 aprile 2016 Pubblicato da Redazione

x

 

Seocopywriter, intervista a Benedetto Motisi! Combatte il lato oscuro della Seo!

Ne abbiamo spesso parlato e anche Google secondo i recenti aggiornamenti ha messo in luce quanto sia importante scrivere un contenuto di qualità.

Resta un problema di fondo, scrivere non è da tutti e non è per tutti, per questo motivo è necessario rivolgersi a specialisti che hanno fatto della scrittura una passione e anche un mestiere. Se digitiamo nel motore di ricerca SeoCopywriter, verranno fuori una serie di risultati.

Professonisti e siti di persone che offrono questo servizio di scrittura professionale a pagamento. Cerchiamo ora di capire meglio cosa fa un SeoCopywriter e come si svolge il suo lavoro.

seocopywriter e benedetto motisi, passaggio ad altra dimensione!Parlando di lavoro online e guadagnare online, il SeoCopywriter è quella figura professionale in grado di tradurre in comunicazione vincente i contenuti che devono essere pubblicati su un sito. Da una parte deve essere in grado di strizzare un occhio alla Seo preoccupandosi delle parole chiave secondo le quali l’articolo che andrà a scrivere dovrà essere indicizzato da parte dei motori di ricerca.

Dall’altra la sua preoccupazione più grande sarà quella di scrivere un contenuto interessante e coinvolgente, in grado di creare traffico e fare in modo tale che le persone rimangano sul sito a leggere quello che è stato scritto.

SeoCopywriter, Benedetto Motisi è il lato buono della Seo!

Nel proseguire le nostre interviste, abbiamo contattato un ragazzo giovane ma di incredibile talento: si chiama Benedetto Motisi e da alcuni anni svolge questa professione coniugando corsi e a scrittura.

Gli abbiamo rivolto alcune domande e come sempre è stato gentile e disposto a darci il suo punto di vista sulle professioni online.

Come sempre riportiamo integralmente il contenuto dell’intervista, sicuri del fatto che sarà in grado di soddisfare le vostre curiosità:

1. Come inizia la tua esperienza sul web, in quale anno e con quale professionalità cominci la tua esperienza.

Ciao! A livello personale ho iniziato nel 1999 caricando i livelli da me creati per Age of Empires 2 :D A livello lavorativo, dal 2005 come redattore in uno dei portali videoludici dell’epoca, per poi continuare in ambito di realizzazione contenuti fino a quando, nel 2009 approfondisco la SEO mentre lavoro nella redazione di HTML.it.. da quel punto, folgorato sulla via della Search continuo la strada che mi ha portato a oggi :)

2. Inizi lavorando da dipendente in contesti specifici e successivamente intraprendi un percorso da libero professionista?

Si, l’ultima realtà in cui ho lavorato da dipendente (e mi è stata ENORMEMENTE utile come esperienza) è stata DEA Marketing. Fra l’altro, proprio lì dentro, grazie al maestro Adriano De Arcangelis, ho anche sviluppato la mia propensione al freelancing molesto – nel senso che non tornerei indietro da dipendente neanche se mi ricoprissero d’oro.
Cioè, proprio coperto coperto magari si eh :D

3. Hai lavorato da sempre nell’ambito dell’informatica o arrivi da un contesto di carattere differente?

A parte che la SEO è marketing più che informatica, nasco – come sopra – lavorativamente parlando come redattore. Il fatto che da ragazzino caricavo i pacchi nei magazzini delle farmacie non conta vè :D ?

4. Dopo aver intrapreso la tua carriera da libero professionista, ti specializzi in un campo specifico del web e lavori su quello?

La seo non ha più segreti per Benedetto!

seocopywriting e Benedetto Motisi, penna magicaLa specializzazione nella SEO l’avevo già sviluppata da qualche anno, dapprima in HTML.it poi esplosa in maniera definitiva come passione in DEA Marketing.

5. Quando nasce il tuo blog e su cosa punta?

SEOJedi nasce come divertissement in uno dei pomeriggi di lavoro in DEA. Da lì a poco sarebbe diventato il mio brand, puntando a farmi conoscere nel settore.

6. Vendi un prodotto o una competenza?

Vendo le mie competenze (mi vendo direbbe il buon Renatone) ma effettivamente dovrei aggiornarlo da un po’.

Benedetto lavora sul brand e non solo!

7. Lavori ma a questo mi hai già risposto sul tuo brand o sul prodotto che vendi o entrambe le cose?

Sul brand. Su qualche prodotto ci sto lavorando, ma in altri settori e attività.

8. Dal tuo punto di vista cosa è cambiato negli anni nel panorama del web?

Le professioni del Web sono cresciute tantissimo come appeal ma IMHO questo non è andato di pari passo con una vera professionalità: c’è ancora tanta amatorialità e, ad oggi, semi è concesso dirlo; non sono tantissimi quelli che davvero pagano le bollette con questi lavori.

Certo, ci sono realtà che alzano i fatturati con la pala, ma in ambito di singoli professionisti si trova ancora un po’ (troppo) di tutto. Siamo ancora nella fase in cui queste figure devono capire cosa fare “da grandi” per certi aspetti.

9. Cosa consiglieresti a un ragazzo che oggi inizia la sua esperienza nell’ambito del web?

In primo luogo, di farsi un’esperienza in agenzia. Ok, lavorare da liberi professionisti può attirare ma serve un metodo e soprattutto se si parte da zero, ci si trova a gestire tutta una serie di attività NON retribuite (tipo l’amministrazione della propria fiscalità) ma vitali.
In secondo luogo, proprio per quest’ultimo motivo, anche gradualmente come sto facendo io stesso ad esempio, iniziare a guardarsi intorno a livello geografico. Ribadisco, fosse anche solo per non farsi schiacciare dal tacco dello stivale statale.

10. La SEO quanto ancora conta per il lavoro sul proprio blog o per un sito web in generale?

Finché gli utenti faranno delle ricerche e avranno dei problemi da risolvere si rivolgeranno ai motori di ricerca. Quando invece raggiungeranno la pace dei sensi, e non avranno più bisogno di ricercare online, allora chi fa SEO sarà libero da questo giogo :D

11. Hai detto di lavorare sul lungo/lunghissimo periodo, questo presuppone un contatto con un cliente che ti chiede questo?

Certo, è uno scambio continuo. Meglio pochi clienti da gestire, fidati e con i quali si lavora in sincronia, che tanti progettini spot per riuscire a sbarcare il lunario.

12. Oppure si tratta di una scelta legata al tuo blog?

Più che di blog, è una scelta commerciale e di salute per evitare di finire anche sul cronaca nera del giorno dopo!

13. Come vedi il web di domani e le interazioni con i social network?

Ad oggi il canale di ricerca e il canale di conversazione dei social sono paralleli, non si vedono. L’ipotesi che in futuro si incontrino, secondo la mia modesta opinione, è più legato ai giochi di macroeconomia dei due colossi online (Google e Facebook) in primis.

Si va in direzione di un web molto visivo, specie con le nuove generazioni che sono gli utenti.. gi da oggi.

14. Oggi, nel 2016, per una persona appassionata di web è ancora possibile farne una professione e vivere di questo?

Probabilmente è il momento migliore, se si mette in testa di avere costanza e di costruirsi una propria riconoscibilità online. C’è ancora TANTO spazio.

Seo e formazione, binomio vincente!

15. Sei anche un formatore e quindi proponi dei corsi che uno può seguire?

Ultimamente sto collaborando con Web Marketing School (www.webmarketingschool.it) impegnata a portare dei corsi SEO in aula – ma anche Social e WordPress – in città come Trento e Torino. Ma continuo a collaborare con RomEur Academy, all’interno del Master in Web Communication riconosciuto dalla Regione Lazio e nei workshop di DoLab all’interno dell’incubatore LUISS Enlabs.

In tutto questo sto iniziando la mia attività formativa anche oltreconfine, nella bella Lugano.

Per approfondimenti sul suo lavoro e per contattarlo, vi lascio il link del suo sito:

http://www.seojedi.it/

 

x

 

x

 

 

 

x

 

 

Comments are closed.



         

Advertise Here

 

 

 

 

 

Advertise Here

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la navigazione. Utilizzando il sito accetti l'utilizzo dei Cookie      Ulteriori informazioni