Archive | Lavoro all’estero

Tags:

Giocare per mare: il croupier sulle navi da crociera

Posted on 22 luglio 2017 by Redazione

Bisogna amare il denaro per amare il gioco.

Madame de Staël, L’influenza delle passioni, 1796

Chi è il croupier? Secondo una nota enciclopedia online, “nelle case da gioco, chi conduce il gioco e paga le vincite per conto della direzione”.

Il croupier lavora nei casinò terrestri o sulle navi da crociera, coordina il gioco, sovrintende alle mosse dei giocatori e paga le vincite. Uno dei fondamenti della sua professionalità consiste nella sua capacità di gestire i clienti creando buoni rapporti interpersonali e di creare la giusta atmosfera intorno al tavolo da gioco. Tuttavia le qualità innate o acquisite non sono sufficienti per essere un croupier appetibile per i casinò alla ricerca: a questo professionista sono richiesti la fedina penale pulita, una mente portata alla matematica e capace di lunga concentrazione, il non essere daltonici, l’essere in possesso di un diploma e (attenzione, ragazzi!) non avere tatuaggi in vista, la disponibilità a lavorare di notte (grosso modo dalla 20 alle 4) e durante i festivi. Al croupier da crociera, poi, si richiede l’iscrizione alla gente di mare; un libretto di navigazione in regola, documento ufficiale che permette l’imbarco e viene rilasciato dalle Capitanerie di Porto; un certificato medico di idoneità psicofisica; il superamento di due prove pratiche, una di voga e una di nuoto. Dopo i circa quaranta giorni che occorrono per completare documentazione e visite si dovranno frequentare cinque corsi obbligatori: Primo soccorso; Pubblica sicurezza e Responsabilità sociale; Antincendio base; Antincendio avanzato; Sopravvivenza e Salvataggio in mare ( si ricordi che l’eventuale titolo di bagnino non è sufficiente). Sono gradite la conoscenza di più lingue straniere (francese, tedesco, spagnolo) – ma l’inglese è sufficiente – e un’ottima resistenza allo stress.

Continue reading “Giocare per mare: il croupier sulle navi da crociera” »

Comments (0)

Tags:

VIVERE A LISBONA: SCELTA VINCENTE!

Posted on 18 aprile 2017 by Redazione

VIVERE A LISBONA? BISOGNA VOLERLO!

l’Italia non è più il bel paese, il lavoro è diventato difficile da trovare e da mantenere, si guadagna poco e bisognerebbe cercare di trovare un’alternativa diversa. Quante volte abbiamo sentito queste parole, quante volte magari sono scappate anche a noi, vi dico subito allora una parola magica: Vivere a Lisbona!

vivere a LisbonaSe il tuo paese non è più un luogo in cui si vive bene, se il lavoro scarseggia e se lo trovi è anche precario è arrivato veramente il momento di cercare un’alternativa al di fuori dei confini nazionali.

Si so già cosa mi direte. Le critiche a questa scelta sono sempre le solite e spesso sono scuse, si comincia Continue reading “VIVERE A LISBONA: SCELTA VINCENTE!” »

Comments (0)

Tags:

COME LAVORARE E GUADAGNARSI LA FIDUCIA:MARINALEDA!

Posted on 16 febbraio 2017 by Redazione

Come lavorare e guadagnarsi la fiducia: l’Italia di oggi!

L’Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro, il primo articolo della costituzione sancisce in maniera inequivocabile il diritto al lavoro come fondamento del nostro modello di vita. La domanda che ci facciamo subito come magazine che parla di lavoro e cerca di dare una risposta è quanto di vero ci sia ancora in questa frase. Forse sarebbe più giusto dire che l’Italia è una Repubblica fondata oggi sulla disoccupazione.

marinalendaCome lavorare e guadagnarsi la fiducia sembra proprio una frase lontana dalla nostra realtà. Il lavoro oggi è a tutti gli effetti una vera e propria emergenza sociale. La politica parla di jobs act ma forse il problema è un altro. In un paese di tasse molto elevate, di aziende che riescono con grande fatica a rispettare le scadenze, parlare di lavoro vuol dire fare i conti con una realtà molto dura e concreta.

Si fa fatica a trovare lavoro, si fa fatica a mantenerlo, si fa fatica a fare dei progetti che abbiano un arco temporale molto lungo. Tutto è incerto, Continue reading “COME LAVORARE E GUADAGNARSI LA FIDUCIA:MARINALEDA!” »

Comments (0)

Tags:

VORREI LAVORARE ALL’ESTERO MA COME FACCIO?

Posted on 10 dicembre 2016 by Redazione

“Non riesco veramente a capire come un giovane, ma anche uno meno giovane, possa affidare la propria soddisfazione alle remote possibilità che l’azienda  per cui lavora gli possa offrire in futuro, tenendo conto che la soddisfazione professionale incide molto sulla felicità in generale”.  Quando ho letto con attenzione queste parole mi si è aperto un mondo e ho cominciato a riflettere su quante persone in questo momento della loro vita si trovano nella medesima situazione.

Non mi capita spesso di scambiare parole con le persone in metro, lavoro a Milano e come tanti italiani mi reco a lavorare ogni mattina e ” faccio il mio dovere”. Sposato con una famiglia cerco di fare del mio meglio, cercando di dare valore aggiunto alla qualità del mio lavoro. Confrontandomi con colleghi alla macchina del caffè, si parla spesso di andare a lavorare all’estero.

lavorare all'esteroCome di frequente accade in Italia alle parole non seguono i fatti e questo è un problema di tipo culturale. Noi italiani siamo per tradizione esterofili, con nostalgia guardiamo al di là del nostro ” piccolo orticello”, sperando di vedere all’orizzonte opportunità di vita migliori e prospettive professionali più stimolanti.

Questo è il primo errore che commettiamo, parlare di lavorare all’estero non vuol dire nulla, è una frase vuota, priva di contenuti. Per cambiare la propria vita è necessario per prima cosa fare un lavoro su se stessi!

VOGLIO VERAMENTE LAVORARE ALL’ESTERO?

La capacità di mettersi in discussione, di analizzare con molta attenzione la propria vita, dove siamo arrivati nel nostro percorso professionale e dove vogliamo andare è molto importante. Molte persone hanno magari iniziato a lavorare circa 25/30 anni fa, quando il mercato era completamente diverso.

Si presentavano domande direttamente nella aziende, il mercato del lavoro era semplice e lineare. Nel frattempo le cose sono completamente cambiate, i meccanismi che governano il mercato del lavoro attuale sono più complessi e spesso nel nostro paese il vincolo dell’età è un ostacolo insormontabile. Per questo motivo si comincia a fantasticare su opportunità di lavoro  all’estero ma la domanda vera è siamo pronti per fare questa scelta? Continue reading “VORREI LAVORARE ALL’ESTERO MA COME FACCIO?” »

Comments (0)

Tags:

CUSTOMER CARE: BELFAST VI ASPETTA!

Posted on 04 dicembre 2016 by Redazione

Customer care: da cogliere al volo!

Se ne sente parlare molto spesso e anche in Italia da qualche anno a questa parte, ne sono un chiaro esempio i numerosi call center presenti lungo tutto il territorio nazionale. Il Customer Care o servizio clienti è una struttura nella quale delle persone rispondono al telefono. Nell’apparente semplicità di questo lavoro si nascondono invece delle capacità che le persone devono avere.

Il customer care indica non solo una struttura fisica nella quale il lavoro viene svolto ma anche un approccio specifico delle persone. Capacità di ascolto, attenzione e gestione dello stress sono alla base di questa tipologia di lavoro. Per questo motivo è necessario avere una grande pazienza, soprattutto se il cliente è critico e teso, in questo caso occorre avere un altro modo di gestirlo.

customer careCustomer care, empatia!

Il settore è in piena ristrutturazione, per questo motivo molti call center hanno decido di portare le loro sedi in suolo estero, magari trasferendosi in paesi dove il costo della vita è più basso. Per questo motivo tutti quelli interessati Continue reading “CUSTOMER CARE: BELFAST VI ASPETTA!” »

Comments (0)

Tags: ,

come fare un curriculum perfetto! Evento gratuito a Padova!

Posted on 14 gennaio 2016 by Redazione

Come fare un curriculum perfetto! Sogno o realtà possibile?

Una domanda che spesso si pongono molte persone che nella loro vita lavorativa si trovano magari davanti a un bivio, quello magari di dover cambiare lavoro o semplicemente come tante altre persone  si trovano nella condizione di dover cercare un nuovo lavoro. Allora diventa molto importante non tanto come fare un curriculum perfetto, ma come impostarlo al meglio.

come fare un curriculum perfettoCompetenze, capacità, esperienza, conoscenza del mercato di riferimento, diventano a tutti gli effetti quello che nella nuova vita lavorativa delle persone occorre impostare al meglio, questo ovviamente parte dal curriculum vitae.

Se non avete conoscenze, se non avete reazioni tali che vi possano mettere in contatto con realtà aziendali interessate magari al vostro profilo, il curriculum vitae diventa il vostro biglietto da visita. Molti in maniera errata pensano che correggere il proprio curriculum o valutare alcuni elementi che non sono a posto dentro a questo, siano fattori da sottovalutare.

Uno sbaglio grandissimo avere questo modo di vedere le cose Continue reading “come fare un curriculum perfetto! Evento gratuito a Padova!” »

Comments (0)

         

Advertise Here

 

 

 

 

 

Advertise Here

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la navigazione. Utilizzando il sito accetti l'utilizzo dei Cookie      Ulteriori informazioni